orologio



Lettori fissi

parade

lunedì 21 novembre 2011

Il mio paese e la grande guerra!

Nel mio piccolo paese, in occasione della festa del quattro di Novembre, ogni anno viene organizzato il pranzo dei Combattenti e Reduci anche se i Reduci ormai sono solo cinque ,quest'anno che compivano novanta anni, glie è stato consegnato un attestato di riconoscimento,il mio paese si trova luogo le rive del piave di conseguenza era in prima linea, in paese ci sono tre monumenti
che ricordano la prima guerra mondiale.
Questo monumento è dedicato ha tutti gli Arditi d'Italia.
Queste sono le lapidi del monumento.
 
Come si presentava la piazza 
in quei giorni di guerra.
 Questo è dedicato al 30° fanteria, 
la via qui di fronte dove ho abitato per quaranta anni
si chiama via 30°reggimento fanteria in 
in onore di quei valorosi che in quei giorni
anno difeso la nostra Patria.

Questa e la lapide
Questa e la foto dell'inaugurazione come si vede 
anche in quel lontano mille novecento trentotto
pioveva

  Questo monumento rappresenta 
l'aggresione all'Italia dall'impero Austro Ungarico
  Come si presentava la piazzetta san Rocco
alla fine della guerra, dove cera 
quella piccola fontana 
ora c'è il monumento foto sopra
questi sono due combattenti
della seconda Guerra Mondiale 
quello di desta è ancora vivo lo vediamo nella foto sotto
nel giorno della festa, felice con il suo attestato 
il filmato quì sotto dell'alza bandiera 
e della deposizione della corona d'alloro






60 commenti:

  1. Un post caro Tiziano che mi commuove, sei stato veramente bravo a mettere assieme questi ricordi.
    Dobbiamo tenere acceso questo straordinario ricordo.
    Grazie caro fratello di questo post indimenticabile.
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Grazie Tiziano di portarci a passeggio nella storia!Il soldato ancora vivo si riconosce che è lui dalla foto,nonostante il tempo passato!Buona serata,Rosetta

    RispondiElimina
  3. Onore e preghiere alla memoria dei caduti e onore a chi di loro ancora vive, lo affermo con sincera commozione...

    Un grande abbraccio,
    e complimenti davvero per la tua ricostruzione ...

    M@ddy

    RispondiElimina
  4. ciao.... che bella ricostruzione....c'è la storia italiana in queste foto ben commentate...ciao...un sorriso..luigina

    RispondiElimina
  5. Si anch'io trovo che la tua ricostruzione sia molto bella e mettere insieme tutti gli elementi non sarà stato così facile e neanche veloce.
    Sei stato bravo.

    RispondiElimina
  6. Ciao Tiziano, ottimo post commemorativo ed è bello sapere che dalle tue parti vivono ancora cinque combattenti della Prima guerra mondiale.
    Se fossi sato con voi avremmo potuto cantare tutti inseme "..... il Piave mormorò,non passa lo straniero..."
    Ciao e buona settimana.

    RispondiElimina
  7. Onore ai caduti di tutte le guerre,un post emozionante e molto ben fatto,complimenti Tiziano!
    Ciao!!

    RispondiElimina
  8. Grazie di questi ricordi, mio nonno ha combattuto ed era solito ricordare che "il Piave era color rosso per il sangue dei caduti che venivano portati giù dalla corrente".
    Onore a tutti i combattenti di tutte le guerre.
    Bravissimo ad aver fatto un post così suggestivo.

    RispondiElimina
  9. Che bella lezione di storia cario Tiziano bravo!
    Felice giornata
    Anna

    RispondiElimina
  10. Un post veramente bello per non dimenticare la nostra storia e per ricordare tutti i combattenti.
    Buona giornata :D Gabry

    RispondiElimina
  11. ho i brividi...

    bellissimo post

    RispondiElimina
  12. Bellissimo e commevente questo post. braco Tiziano
    Un grosso abbraccio
    Emi

    RispondiElimina
  13. Un post commovente, onore ai caduti di tutte le guerre. In questo post leggo Valori che ormai la stragrande maggioranza dei giovani ha perso. Bravo Tiziano che hai ricordato i nostri caduti.
    Ciao.

    RispondiElimina
  14. ciao Tiziano, e' sempre utile ricordare quei tempi, sono ricordi che rimarranno sempre per chi ha partecipato attivamente e per chi non c'e' piu', e' sempre emozionante, grazie per aver condiviso le immagini e questa giornata, a presto rosa buona giornata:)

    RispondiElimina
  15. Che bel post e quanta tenerezza suscita.
    Cristiana

    RispondiElimina
  16. Ciao Tomaso sono contento che ti sia piaciuto questo post,l'ò rifatto per tre volte non riuscivo mai a completarlo,volevo lascia perdere ma poi la mia cocciutaggine ha vinto, e sono riuscito ha terminarlo,un forte abbraccio.

    Tiziano.

    RispondiElimina
  17. Ciao Rosetta e per me un piacere poterti raccontare un po'di storia del mio paese,
    buona giornata.
    Tiziano.

    RispondiElimina
  18. Ciao Maddy è veramente un onore poterli avere ancora con noi,pensa quello nella foto e stato il mio primo datore di lavoro,
    un forte abbraccio.

    Tiziano.

    RispondiElimina
  19. ciao Luigina grazie del gradito commento,
    un caro saluto e buona giornata,

    RispondiElimina
  20. Ciao Ambra ha dirti il vero mi ci è voluto un po di tempo, ma ne è valsa la pena,
    visto le gioie che mi state dando con i vostri commenti,
    buona giornata.

    Tiziano.

    RispondiElimina
  21. Ciao Elio sarebbe stato bello aver potuto cantare il piave insieme, chissà che un giorno possa anche questo avverarsi,
    a presto e buona settimana.

    RispondiElimina
  22. Grazie Francesco di condividere con me questi emozionanti momenti,
    ciao e buona settimana!!!

    RispondiElimina
  23. Era proprio come lo raccontava tuo nonno
    cara Adriana,e che i giovani d'oggi anno già dimenticato tutto,invece bisogna onorare chi si è sacrificato per noi,
    grazie e buona settimana.

    RispondiElimina
  24. Ciao Anna grazie del tuo gentil pensiero,
    buona settimana.

    Tiziano.

    RispondiElimina
  25. Grazie Gabry di aver condiviso quel giorno con noi,
    buona settimana.
    Tiziano.

    RispondiElimina
  26. Ciao Vale mille grazie,
    buona giornata.

    RispondiElimina
  27. ciao cara Emi un grazie di cuore,
    un carissimo saluto,
    Tiziano.

    RispondiElimina
  28. Bravo Tiziano, che condividi sempre con noi questi importanti documenti storici!

    RispondiElimina
  29. Ciao Lorella sono valori che non devono essere dimenticati da nessuno,i giovani devono tenere presente che questo e un patrimonio storico dell'Italia,
    buona serata.

    RispondiElimina
  30. Sai che per me è un piacere poter condividere i miei ricordi e questa giornata dove abbiamo potuto rendere onore ha tutti i Caduti,
    ciao Rosa a presto e buona serata.

    RispondiElimina
  31. Grazie! ciao Cristiana,
    buona serata.

    RispondiElimina
  32. Ciao Adriana mi fa piacere che apprezzi questi miei storici racconti,
    grazie e buona serata.

    RispondiElimina
  33. Penso a quante ne hanno vissute....davvero tante...
    Che belli questi racconti di vita che ci fai!!!
    e belle le foto!!
    Ciao, buona serata

    RispondiElimina
  34. queste storie raccontate in prima persona sono eccezionali il più bello è che sono ancora qua ha poterle raccontare,
    ciao Giglio e buona serata.

    RispondiElimina
  35. Un sunto che rievoca e la nostra storia italiana e onore ai caduti e a coloro che ancora narrano testimonianze di vita vissuta!!!
    Ciao Tiziano caro proprio belli questi cenni storici... grazie!!!
    Un abbraccio per una serena serata!!!

    RispondiElimina
  36. Ciao Paola grazie del tuo caro e gradito commento,
    un affettuoso abbraccio,
    e buona serata.

    RispondiElimina
  37. Ciao Tiziano , grazie per averci mostrato un bel pezzo di storia....Ti ringrazio per il tuo gentile commento e per aver condiviso il mio blog.
    Ti abbraccio!!!

    RispondiElimina
  38. Una vibrante pagina di storia, che spero ci aiuti a desiderare e ricercare con ancora maggiore forza la pace per tutti gli uomini di buona volontà.

    RispondiElimina
  39. Bellissime le foto d'epoca. Anch'io ne ho una piccola collezione sulla Grande Guerra, sulle ex-colonie d'Africa e sull'Albania, più una scatola piena di rullini negativi che mi piacerebbe far sviluppare se la spesa da affrontare non fosse esorbitante. Ho salvato questo piccolo tesoro dalla distruzione nella cantina di mio nonno, che fu ufficiale del Genio e uno dei famosi ragazzi del '99.

    RispondiElimina
  40. è molto importante ricordare questi eventi e quante persone hanno perso la vita per la libertà del nostro amato Paese. ciao

    RispondiElimina
  41. Ciao Tiziano,
    trattare certi temi legati al sentimento patrio e al valor militare è importante e merita il massimo rispetto, ma io spero vivamente che il mondo non abbia più bisogno di eroi e le guerre spariscano per sempre dalla faccia della Terra.
    Un caro saluto.

    RispondiElimina
  42. Tantissime foto e tanti ricordi.
    A presto e buona giornata

    RispondiElimina
  43. Ciao Francesca grazie! per me e un piacere poter condividere il tuo blog.
    un abbraccio.
    Tiziano.

    RispondiElimina
  44. Sono sante le tue parole,
    ciao Adriano e buona serata.

    RispondiElimina
  45. Ciao Dona anche mio padre era uno dei tanti ragazzi del 99,quelle foto un po alla volta falle sviluppare perchè sono un patrimonio storico.
    buona serata.

    RispondiElimina
  46. grazie Rita di condividere con me questi eventi,
    ciao e buona serata.

    RispondiElimina
  47. Ciao Guardiano spero che questi, restino per sempre solo dei ricordi, e che possano avverarsi le tue bellissime parole,
    un caro saluto.
    Tiziano.

    RispondiElimina
  48. Grazie Lufantasygioie a presto,
    buona serata.

    RispondiElimina
  49. Anche se non ho vissuto in quel periodo...quanti ricordi e quanto dolore..spero non si ripeta mai più!!!! Ne approfitto anche per dirti che il quadro del post sotto è una meraviglia..proprio un inno all'estate! Un abbraccio, Anna.

    RispondiElimina
  50. Quanti ragazzi, da entrambe le parti, hanno lasciato la loro giovinezza tra fili spinati e trincee!

    RispondiElimina
  51. Ciao Anna grazie del tuo gradito e gentile commento, un abbraccio e buona giornata.

    Tiziano.

    RispondiElimina
  52. Grazie, speriamo che almeno questo sia servito da lezione, e che non succeda mai più,ciao Sandra buona giornata

    RispondiElimina
  53. Sono belle pagine di storia,grazie!

    RispondiElimina
  54. Grazie Costantino,
    buona giornata.

    RispondiElimina
  55. Grande post Tiziano, noi tutti dovremmo stare ad ascoltare le memorie dei reduci di guerra per trarne qualche buon insegnamento!
    Buona serata!

    RispondiElimina
  56. Ciao Sciarada un grazie di cuore per le tue grandi parole,
    buona serata.

    RispondiElimina
  57. Bello il post mi ricorda i racconti di mio padre classe 1994. Abiti in un paese ricco di storia. Grazie dell'emozione che mi hai regalato. buona serata!

    RispondiElimina
  58. Far sviluppare i vecchi rullini ormai non ne vale più la pena. In realtà mi ero informata su quanto costasse trasferirli tutti in digitale. Poi sono svenuta.
    Intanto, se ti fa piacere vedere qualche foto d'epoca della mia collezione, basta che clicchi su "Classe 1899" all'interno del widget "Si è parlato di...".
    Buonanotte! :)

    RispondiElimina
  59. Ciao Antonietta grazie ha te di aver condiviso questo mio racconto,
    buon fine settimana.

    RispondiElimina
  60. Ciao Dona passerò certamente ha vedere
    la tua collezione,
    buon weekend

    RispondiElimina

Benvenuti cari amici ed amiche,mettetevi comode/i vi offro virtualmente un caffè, con calma se volete potete lasciare un vostro commento oppure solo un ciao sarete sempre miei graditi ospiti