orologio



Lettori fissi

parade

giovedì 5 gennaio 2012

Oggi cinque gennaio la tradizione continuà.

Anche quest'anno il cinque Gennaio 
come ogni anno nella mia piana è usanza
( brusar la veccia ) 
vorrebbe dire bruciare il vecchio anno appena trascorso
le foto sotto postate mostrano l'evento appena terminato
malgrado la pioggia la gente era abbastanza numerosa
 il fuoco si propagò velocemente
alla sommità si nota il pupazzo della veccia che inizia a bruciare
le due attraenti Befane 
che regalano le calze ai bambini un po' impauriti
il piccolo chiosco dove sei poteva bere del caldo vin brulè 
e mangiare dolci fritelle

53 commenti:

  1. Ma quant'è bella questa tradizione. Nasce sicuramente nelle campagne dove il fuoco è sacro perché porta calore e purifica, è quindi propriziatorio per il nuovo anno.

    RispondiElimina
  2. Davvero suggestiva questa tradizione!!!!

    RispondiElimina
  3. che belle queste tradizioni popolari....mi ricordo che da bambina si faceva qualcosa di simile anche qua...ora non più,peccato!

    RispondiElimina
  4. Ciao Ambra e proprio come dici tu erano usanze vecchissime il fuoco doveva bruciare il vecchio anno e predire il nuovo.

    RispondiElimina
  5. Grazie Elettra.
    buona giornata.

    RispondiElimina
  6. Caro Tiziano, quanto mi mancano queste tradizioni paesane, ricordo che ci si guardava intorno, e si diceva! guardo di quel paese ecc. era veramente fantastico. Grazie delle belle foto.
    Tomaso

    RispondiElimina
  7. Ben vengano queste belle iniziative...

    Buona Epifania, Tiziano.

    RispondiElimina
  8. Ciao Giusy grazie speriamo che i giovani continuano a conservare queste vecchie tradizioni.

    RispondiElimina
  9. Buon anno carissimo Tiziano!!!
    Molte belle queste manifestazioni e allora visto che ci siamo buona befana
    Emi

    RispondiElimina
  10. ciao Tomaso finché tiene duro la vecchia generazione queste usanze continuano,buona Epifania un abbraccio.
    Tiziano.

    RispondiElimina
  11. Grazie Gianna buona Epifania anche ha te.

    RispondiElimina
  12. Grazie Emi!
    Buon anno e buona Epifania anche ha te ciao,
    buona giornata.

    RispondiElimina
  13. Poareta la vecia :-)
    Sono sempre belle le antiche tradizioni.
    Buona festa dell'epifania
    enrico

    RispondiElimina
  14. Buona Epifania Tiziano... Anche in Friuli fanno diversi fuochi... Le previsioni per il nuovo anno non sono buone (per chi ci crede).
    A presto.
    Ale

    RispondiElimina
  15. ciao tiziano anche qui da noi c'e'ancora questa usanza, molto suggestiva e divertente, grazie per le belle iimmagini, buona epifania a presto rosa.)

    RispondiElimina
  16. Grazie Enrico buona epifania anche ha te,
    Tiziano.

    RispondiElimina
  17. Ciao Ale speriamo che almeno questa volta le previsioni siano sbagliate,
    a presto e Buona Epifania.
    Tiziano

    RispondiElimina
  18. Ciao Rosa!
    Speriamo che queste tradizioni continuino,buona Epifania anche ha te,
    ha presto.
    Tiziano.

    RispondiElimina
  19. Buona Epifania Tiziano! Che belle queste tradizioni, speriamo non vadano perse...sarebbe un pezzetto di noi che scompare! Un abbraccio, Anna

    RispondiElimina
  20. Ciao Anna, stiamo insegnando hai giovani perché continuino su questa strada per non perdere i valori dei nostri padri,
    un abbraccio e buona Epifania.
    Tiziano.

    RispondiElimina
  21. °º♫♫
    ♫° ·.

    Noi abbiamo questa tradizione qui.
    Abbiamo un simile ... bruciare Giuda (il traditore di Gesù), ma è Sabato Santo, quando il fuoco luce appeso un fantoccio.°º♫
    °º♫♫
    ♫° ·.

    Amico, hanno un grande fine settimana.
    Baci.
    Brasile ♫
    ♫♫

    RispondiElimina
  22. I falò sono sempre belli conditi con vin brulè ancora meglio :-)

    RispondiElimina
  23. bbbrrrr che freddo... si capisce dalle foto

    le tradizioni non devono perdersi...

    RispondiElimina
  24. Ho scoperto solo ora che qualcosa del genere fanno anche in qualche paesello qui dalle mie parti! Complimenti a voi!

    RispondiElimina
  25. Anche se siamo lontani ce sempre qualcosa che ci unisce nelle tradizioni,
    buon weekend e baci dall'Italia.
    Tiziano.

    RispondiElimina
  26. Ciao Vale per fortuna cera il vin brulè,
    buon weekend.
    Tiziano.

    RispondiElimina
  27. Ciao Tiziano, risvegli anche in me ricordi di qualche tempo fa, quando lungo il terraglio c'era una sfilza di fuochi nel giorno dell'Epifania.
    Una volta sono andato in Friuli da amici e, appena arrivato hanno offerto subito,a mia moglie ed a me, un bicchiere di vino caldo. Era talmente buono che ne ho richiesto subito un altro, ma le orecchie cominciavanoa scaldarsi. Ho scoperto al terzo bicchiere che avevano aggiunto a tutto il resto tre bottiglie di Vecchia Romagna. Ti garantisco che non sentivo il freddo. Grazie per questo bellissimo post.
    Io ne farò uno prima di domenica e poi mi assenterò una decina di giorni. Volo dalla mia famiglia a Mestre. Buonanotte.

    RispondiElimina
  28. In queste occasioni il brulè non manca mai ciao Carmine.
    buon weekend.

    RispondiElimina
  29. vedi Adriano che ogni tanto si scopre sempre qualcosa di nuovo.
    buon fine settimana.

    RispondiElimina
  30. Che bel falò, grande!
    Con un tempo del genere, il vin brulè - e magari anche quello "tradizionale" - ci voleva proprio, per riscaldare gli animi!
    E' una bella tradizione, di quelle che andrebbero conservate.
    A presto!

    RispondiElimina
  31. Ciao Elio, certe esperienze ti rimangono dentro e non le dimentichi più,
    vengo ha trovarti domenica prima che tu parta.
    buon fine settimana.

    RispondiElimina
  32. Ciao Leonardo! Il vin brulè non manca mai, con una serata così ci voleva doppio,
    per le tradizioni cerchiamo di tener duro,
    buon fine settimana.

    RispondiElimina
  33. Qui da noi(Como) è rimasta solo una calza per i più piccoli. I più grandi pensano che le vacanze stanno per finire.
    Anche se in ritardo ti faccio gli AUGURI per questo inizio d'anno.
    Cristiana

    RispondiElimina
  34. Bello e... buono! Si sente il profumo delle frittelle fino a Venezia! Gnamm!

    RispondiElimina
  35. * Grazie per queste bellissime foto... è sempre molto bello poter ammirare queste tradizioni che speriamo durino a lungo!
    * Grazie per essere passata dal mio blog
    ma solo adesso mi accorgo di aver pubblicato il post senza controllare...
    dovevo correre a fare il mio dovere di befana e consegnare le calze ai nipotini
    e non avevo inserito la barra di ascolto (non mi viene in mente il termine giusto) della favola "befane moderne"...
    puoi scusarmi e, se ti va, ripassare per ascoltarla?
    Grazie ed un abbraccio
    nonnAnna

    RispondiElimina
  36. ciao cristiana grazie dei tuoi graditi auguri che son sempre buoni e che contracambio di cuore,
    purtroppo l'Epifania tutte le feste la porta via, e si torna all solito rutin.

    Tiziano.

    RispondiElimina
  37. ciao Dona!
    grazie della tuo simpatia,
    buon weekend.

    RispondiElimina
  38. ciao NonnAnna grazie delle tue sempre belle parole,come beffano devo accompagnare la befana anchio per le ultime due calze poi ripasso da te volentieri ciao un abbraccio.
    Tiziano.

    RispondiElimina
  39. ciao.... che belle tradizioni.... semplici e tanto care....ciao...buona domenica..luigina

    RispondiElimina
  40. Ciao, che belle tradizioni, sono assolutamente da non abbandonare!!!
    Ancora tantissimi auguri!!!
    Baci

    RispondiElimina
  41. Tiziano carissimo,
    finalmente il "tour de force festivo" è giunto al termine ed io sono un pò più libera e riesco a ripassare di blog amici...
    ...come stai?
    Oggi ho visto al tg proprio un servizio sulla tradizione di "bruciare la vecia", sai ?!?

    Un abbraccio stretto stretto!

    M@ddy

    RispondiElimina
  42. quando ero bambina si faceva il rogo...adesso ho solo ricordi!
    buona domenica

    RispondiElimina
  43. Ciao Luigina grazie della tua gradita visita,
    buona domenica.

    Tiziano.

    RispondiElimina
  44. Stiamo sensibilizzando i giovani perché possano conservare queste vecchie tradizioni,
    ciao Laura baci dal nonno Tiziano.

    RispondiElimina
  45. ciao cara Maddy, come sempre è un gran piacere leggerti,L'Epifania che tutte le feste porta via e già passata, bisogna ritornare alla solita routine,
    importante la fede e salute il resto viene da solo, ti auguro un fine domenica sereno.
    Un forte abbraccio,

    Tiziano.

    RispondiElimina
  46. Ciao Lu se i ricordi sono belli vale la pena di ricordarli,
    buona domenica.

    RispondiElimina
  47. Ciao tiziano.
    Buon anno! ho letto i tuoi ultimi post.
    bella la foto di tua mamma !
    Grazie per aver commentato il post sul mio compleanno.
    Ciao

    RispondiElimina
  48. Ciao Francesca grazie, e buon anno pure a te e ancora auguri per il tuo compleanno,
    ciao e buona serata.

    RispondiElimina
  49. Ciao Tiziano, che bello vedere che in alcuni paesi amano ancora conservare le antiche tradizioni. La Befana è una delle feste che prediligo.
    Un caro saluto e grazie per far visita ogni tanto al mio blog.

    RispondiElimina
  50. Beautiful photos of traditions!!!
    I wish you a very nice week!
    Tanti saluti
    Ciao

    RispondiElimina
  51. ciao Lorella grazie del tuo bellissimo
    commento,
    buona serata.

    RispondiElimina
  52. thanks a lot Magda
    wishes for a happy week.
    un caro saluto.
    Tiziano.

    RispondiElimina
  53. Che bella tradizione!!!
    Anche al mio paese in questa serata si brucia la Befana e si regala la calzetta ai bambini, mentre durante il pomeriggio si è cantata "La Befana" nelle case e nelle aie del paese.
    Le tradizioni dovrebbero essere sempre tramandate perchè sono... "quello che é stato" e che non deve andare perduto.
    Ciao
    Bruna

    RispondiElimina

Benvenuti cari amici ed amiche,mettetevi comode/i vi offro virtualmente un caffè, con calma se volete potete lasciare un vostro commento oppure solo un ciao sarete sempre miei graditi ospiti