orologio



Lettori fissi

parade

sabato 17 settembre 2016

Una storia vera

Cari amici blogger 
son passati ormai quattro mesi dal mio ultimo post 
e purtroppo più passa il tempo e più mi mancate. 
Oggi in occasione dell'annuale festa dell'Avis 
torno a voi con questa mia ultima poesia 
dedicata al donatore, tale poesia è ispirata ad una 
storia vera, accaduta quasi cinquant'anni fa 
 quando e nata la mia prima figlia 
dove un caso di mala sanità 
le stava portando via la mamma
e grazie al tempestivo intervento
dell'anonimo donatore la mamma l'ha potuta riabbracciare!


Cristiana

ANONIMO AVISINO

Mai ti potrò scordare
per quella goccia
che con amore
hai saputo donare,

una piccola... piccola stilla
un'umano gesto,
che portò
speranze di vita!

Amico, fratello...
anonimo avisino,
il tuo sangue scorre
e fa palpitare il suo cuore

le hai teso
la mano ,
un gesto grondante
di rosso amore,

gocce di sangue,
fonte di vita
come la rugiada
di primo mattino

armonizza
gioiose melodie
per un nuovo
destino.

anonimo donatore
il mio cuore ti è grato
per quel sangue
che hai appena donato

*******
Colgo questa occasione per ringraziarvi
con tutto il cuore per l'amicizia 
che mi avete dimostrato in questo
mio non facile momento,
vi prometto che anche per dirvi solo ciao 
ma pian piano vi verrò a trovare.
Un forte abbraccio da chi mai vi potrà scordare