orologio



Lettori fissi

parade

giovedì 20 novembre 2014

Dall'albun dei vecchi ricordi

Spolverando tra i vecchi ritagli di giornale ho trovato questo
che risale agli anni settanta, scritto in occasione 
di un raduno dei Tevisani nel mondo


Come si può notare i colori cambiano poco, 
ma la pennellata e diversa
Tra la piana ed il montello olio su tela 60X40

*******
Un abbraccio a tutti/e

giovedì 13 novembre 2014

La lunga penna nera

 E da tempo che il gruppo Alpini del mio paese mi chiede una poesia dedicata a loro, e guardando i vari telegiornali 
in questi giorni in mezzo agli angeli del fango 
ho notato diverse penne nere, è a quelle che dedico
la poesia sotto postata 
senza dimenticare "el me vecio alpin"


Vecchio si! Ma con il cuore giovane


Qui lo vediamo sfilare a Pordenone, ma è già pronto 
per il prossimo raduno che si terrà all'aquila


Questo e un click che ho fatto a Bolzano nel 2011 
"foto che fa riflettere"


Queste due parlano da sole


 "Russia"  sulle rive del Don


ALPIN! “PRESENTE”

Sfilar a le adunate
e sventolàr el Tricolor,
co 'a Patria in tel cor,
co la sò bandiera,
'na longa pena nera
Baluardo de valor,
fradelanza, e solidarietà.

In prima linea,
armàdì … d’amor
e bóna volontà,
pronti
a tender la man,
asister e portar un soriso,
e un póc del sò cor.
Aiutàr ,.. quea pòra dent,
che tut la pers ...
e no la pì gnènt,

Andar lontan, oltre frontiera,
dir 'na preghiera, e ricordar
i boce, partidi col soriso in tel cor
e la speranza de poder tornar,
e i soi ... ancora na olta abrazhar,
ma in queà piana desoladà
el don li a fermadì, e co lù …
par sempre i e restadi!

Pena nera ... amica
neutral bandiera,
porta a quei boce
un cant acorà,
pàrché el so sacrificio
nol vegne mai desmentegà.



UOMINI ALPINI
Presenti!
Sfilando alle adunate sventolando il tricolore con la patria nel cuore, la loro bandiera una lunga penna nera, baluardo di valore fratellanza e solidarietà.  Presenti … in prima linea armati d'amore e buona volontà, sempre pronti a presenziare per portare un sorriso e un pò del suo cuore.
Aiutando la povera gente che tutto ha perso e non ha più niente. Andare lontano, oltre frontiera e dire una preghiera, ricordando le fiorenti penne nere che partiron con il sorriso nel cuore e la speranza di un dì ritornare e la loro famiglia poter abbracciare.
Ma nella piana desolata il Don li ha fermati, e molti non son più tornati! Penna nera … amica neutrale bandiera porta a quei giovani un canto accorato, perché il suo sacrificio non venga mai scordato!

Buon weekend a tutti/e    Tiziano


venerdì 7 novembre 2014

In attesa dell'inverno

Per fortuna l'ho immortalato in tempo
Perche questo colorato autunno 
le forti pioggie se l'hanno già portato via

Autunno ai piedi del Focobon  70x50 olio su tavola

*********

AUTUNNO

 Nella mia piana
l'estate non è mai arrivata,
oramai si dovrà aspettare
il prossimo anno
per vederla tornare.

Or ora, l'autunno
è già arrivato
tutto silenzioso
e un pò intontito,
si sta preparando
a cambiare vestito,

il verde ... pian piano
scompare, gli alberi
come in una grande parata
sfilano ...
vestiti di foglie
dai mille colori
con frutti, profumi e sapori,

nell'aria, una melodia delicata,
accompagna questo defilé
di foglie ... già stanche
che come farfalle
volano nell'aria qua e là
lasciandosi andare
come il suo tempo ...
che sta per terminare.

*******
Buon fine settimana e tutte/i
Tiziano


lunedì 3 novembre 2014

Una foto centenaria

 Il quattro novembre di novantasei anni fa 
per l'Italia finiva la prima guerra mondiale
un tragico evento che la storia mai dimenticherà
*******
Questa foto sotto postata è la piazza del mio paese, 
come si presentava in quei giorni
Foto dall'archivio comunale 


La piazza oggi si presenta così, di quel tragico evento 
è rimasto solo questo monumento in onore 
degli arditi che come tanti caimani attraversarono 
il Piave armati solo di un pugnale che stringevano tra i denti

Per chi ha qualche minuto in questo video 
c'è l'originale canzone leggenda
*******
Il Piave mormorò


Auguro a tutte/i un buon inizio settimana